Spartenza

About This Project

MAURA GUERRERA | Voce, Percussioni
MALIK ZIAD | Mandola, Guembri, Voce

Spartenza” è il sodalizio tra la cantante messinese Maura Guerrera (suona anche tamburello e tammorra muta) di residenza marsigliese e Malik Ziad, polistrumentista algerino (mandola, guimbri, karkabou, bendir e voce), anch’egli trapiantato in Provenza, cresciuto con la musicalità gnawa e lo chaâbi. Maura Guerrera vive la musica siciliana rapportandosi alla bellezza dei repertori, alle inflessioni vocali e alle tecniche esecutive, con la dedizione di chi è si formato con studi, letture e ascolti, ma mostra anche la capacità di tracciare una propria riflessione stilistica sui materiali di tradizionale orale, combinando con naturalezza il suo canto con i cordofoni e le percussioni di Ziad, che producono un suono spogliato che non ricerca ingombri, costruito su arpeggi di corde e slanci percussivi che sanno assecondare la nitida voce di Maura. Il disco è una co-produzione tra Radici music e la Cité de la Musique di Marsiglia.

Maura Guerrera è una cantante siciliana d’adozione marsigliese dal 2013. Ha potuto familiarizzare con la cultura musicale siciliana di tradizione orale grazie all’incontro con musicisti portatori della tradizione musicale agro-pastorale della regione dei Peloritani, in provincia di Messina: Salvatore Vinci, suonatore di ciaramedda, Don Nino Sergio, pastore, suonatore di flauto doppio e flauto ad ancia friscalettu, Pietro Morabito, suonatore e fabbricante di tamburello siciliano, Felice Currò, suonatore e fabbricante di tamburello siciliano e marranzano, Turiddu Corrao, cantante , e molti altri. Da allora ha condotto ricerche sui canti contadini della tradizione orale siciliana, prestando particolare attenzione al contesto della loro esecuzione e alle loro funzioni. Studia con Fabio Tricomi diverse tecniche e figure ritmiche di tamburi a cornice del sud Italia, in particolare la tecnica siciliana che ha avuto modo di approfondire con portatori di questa tradizione in Sicilia: Pietro Morabito, Felice Currò.
Maura ha collaborato, in Italia e all’estero, con vari artisti e gruppi, tra gli altri Lino Cannavacciulo, Mimmo Maglionico e l’ensemble Pietrarsa, Giancarlo Parisi e Katia Pesti al progetto Canti e Incanti di Sicilia, Daniele Del Monaco compositore e pianista, fondatore di Laboratorio Creativo Permanente, insieme a Pietro Cernuto e molti altri. Maura fa parte dal 2016 del combo Les dames de la Joliette, cinque cantanti mediterranee riunite intorno alle composizioni di Gil Aniorte Paz.

Malik Ziad nasce ad Algeri nel 1974. Musicista autodidatta, ha una passione per gli strumenti ad arco, e più in particolare per quelli tradizionali del suo paese: guembri e mandola. In Algeria, si è immerso nei ritmi esaltati della musica Gnawa e popolare Chaâbi. A Marsiglia, dove vive da una dozzina di anni, i suoi incontri lo portano alle collaborazioni più diverse.Appassionato di world music, compone fondendo generi, si ispira a repertori tradizionali, secondo i suoi incontri artistici.

Category
14ª Edizione, Festival 2023, Line-up 2023